Welcome in Napoli ! We want you to enjoy your stay in Naples. We are here to offer tourist services in NAPOLI during your stay.

Una stazione d’arte nei pressi di un famoso castello, un giardino e 2 musei: Vanvitelli

0

La stazione di Vanvitelli è la stazione della liea 1 della Metro di Napoli che porta al quartiere Vomero.

Vanvitelli fa parte delle stazioni dell’arte. È stata progettata da un famoso architetto italiano, Michele Capobianco, e dal figlio Lorenzo. In più, il progetto ha giovato della consulenza artistica di Achille Bonito Oliva.

All’interno della stazione è possibile vedere opere di artisti come Giulio Paolini, Vettor Pisani, Gilberto Zorio. Inoltre, è presente un’opera luminosa di Mario Merz che rappresenta la successione di Fibonacci.

Uscendo dalla stazione Vanvitelli ci si trova a piazza Vanvitelli, punto di incrocio tra via Scarlatti e via Bernini, strade principali del Vomero. Oltre alle sue uscite, la stazione porta anche ad altri mezzi di trasporto come le funicolari di Chiaia e quella centrale.

Le maggiori attrazioni e punti di riferimento nel vicinato della fermata Vanvitelli sono Villa Floridiana e Castel Sant’Elmo.

Villa Floridianaè situata in un grande parco. Si tratta di una residenza reale dei Borbone che attualmente ospita al proprio interno il museo nazionale della ceramica Duca di Martina nel quale vengono allestite anche mostre temporanee. Nel retro della villa ci sono diversi punti panoramici.

Castel Sant’Elmo è uno dei sette castelli di Napoli. Il suo nome è dovuto al fatto che sorge sui resti di una chiesa dedicata a Sant’Erasmo. La particolarità di questo castello sta nel suo materiale tipicamente napoletano, il tufo giallo. All’interno del Castello è possibile visitare il museo di arte contemporanea “Napoli Novecento”. Il museo ospita circa 170 opere di arte visiva futurista e neorealista.

Accanto a Castel Sant’Elmo c’è la certosa di San Martino, uno degli esempi di architettura e arte barocca più importanti della città. La certosa di San Martino ha oltre 100 sale, due chiese, quattro capelli, tre chiostri e vari giardini pensili. All’interno è possibile visitare il Museo nazionale di San Martino, percorrendo una mostra che racconta la storia artistica e culturale di Napoli.

Share.

Comments are closed.