Welcome in Napoli ! We want you to enjoy your stay in Naples. We are here to offer tourist services in NAPOLI during your stay.

Dovunque sono andato nel mondo ho visto che c’era bisogno di un poco di Napoli. 
Wherever I went around the world I saw that there was a need for a little bit of Naples.

Atrani, il piccolo paese della costiera Amalfitana che ha ispirato Escher

0

Atrani è tra i borghi più belli di Italia nonostante sia un paese veramente piccolo: è tra i più piccoli della costiera Amalfitana e è il più piccolo di tutta la nazione.

È facilmente raggiungibile una volta arrivati ad Amalfi poiché dal centro storico di Amalfi si raggiunge comodamente a piedi in pochi minuti. Ad Amalfi è possibile arrivare via autobus da Salerno o da altri paesi della costiera amalfitana oltre che via mare. Inoltre, tramite BookingNaples è possibile usufruire del vantaggio di un autista che può condurvi lì su una vettura dotata di tutti i confort. 

La storia di Atrani è molto antica: i primi insediamenti risalgono al I secolo d.C. Nella zona sono stati trovati resti di antiche ville romane. Oggi Atrani ospita caratteristiche architetture in cui le scale hanno un ruolo importante, vista la pendenza su cui sorge tutto il nucleo. Tra le Chiese ci sono quelle di San Salvatore de’ Birecto, la Chiesa dell’Immacolata, quella di Santa Maria Maddalena Penitente e il Camposantino.

Tra le architetture non religiose da visitare spicca la Torre dello Ziro che si erige sul Monte Aureo. Da lì è possibile ammirare sia Amalfi che Atrani dall’alto in quanto si trova sul territorio poco lontano di Scala. Un’altra attrazione della zona è la Grotta e casa di Masaniello, un personaggio molto importante nel folclore campano.

Atrani nei quadri di Escher

Atrani riveste un ruolo importante anche dal punto di vista artistico in quanto ha ospitato diversi anni il pittore olandese Escher. Le scale che caratterizzano i dipinti di Escher sono nate proprio grazie a questi paesaggi e architetture che lo hanno ispirato. Ad Atrani non è difficile trovare dettagli che celebrano il pittore in mattonelle e ceramiche i cui disegni richiamano i suoi dipinti più famosi. In alcuni momenti dell’anno si organizzano anche passeggiate in cui è possibile percorrere le precise rampe di scale che avrebbero ispirato il pittore a dipingere capolavori quali “Metamorfosi”.

Share.

Comments are closed.

Vai alla barra degli strumenti