Welcome in Napoli ! We want you to enjoy your stay in Naples. We are here to offer tourist services in NAPOLI during your stay.

Dovunque sono andato nel mondo ho visto che c’era bisogno di un poco di Napoli. 
Wherever I went around the world I saw that there was a need for a little bit of Naples.

Come gustare i tuoi pasti con un buon bicchiere di vino napoletano

0

L’arte culinaria è un pilastro della cultura partenopea e italiana. Non si tratta solo di ingredienti di qualità e di creatività nelle ricette ma anche di bevande che possono essere parte integrante di un pasto di formidabile qualità. Ogni zona del territorio campano è celebre per la produzione di diverse tipologie di vini. Ecco quali assaggiare tra le più famose.

  1. Lacryma Christi del Vesuvio. Il Lacryma Christi può essere degustato sia bianco che rosso. Nel primo caso si tratta di un vino dal sapore secco e acidulo da assaporare insieme a piatti di pesce; nel caso sia rosso è consigliabile con selvaggina e arrosti.
  2. Per’e’ palummo o Piedirosso del Campi Flregrei. Si tratta di un tipo di vino dal colore paglierino particolarmente adeguato con piatti di carne o con le ricette tradizionali della cucina partenopea. Se la gradazione è maggiore del 17% è più adatto ad essere consumato dopo i pasti come un passito.
  3. Il Gragnano Doc è un vino rosso frizzante che risulta essere adatto all’abbinamento con i piatti più tradizionali della cucina partenopea, compreso la pizza. Prodotto sui Monti Lattari, dà a chi lo beve la possibilità di assaporarne il sentore di lampone e frutta fresca.
  4. Aversa Asprinio. Questo tipo di vino viene prodotto in ben 22 comuni tra la provincia di Caserta e di Napoli. Si tratta di un vino bianco in cui è possibile riconoscere vagamente un aroma di limone. A differenza di molti altri vini, è consigliabile consumare l’Aversa Asprinio a una temperatura bassa con piatti di pesce.
  5. Vini di Ischia. La sola isola di Ischia presenta una notevole varietà di vini. Tra i bianchi spiccano il Biancolella e il Forastera, entrambi da consumare freddi. Il forastera è ottimo anche come aperitivo. Tra i rossi più amati c’è il Piedirosso di Ischia, da abbinare soprattutto a carni tipiche della zona come il coniglio all’ischitana o alle alici fritte. Se superiore a 14,5% può essere utilizzato anche come passito.
  6. Penisola sorrentina. Il Sorrento DOC, bianco o rosso, è utilizzato per accompagnare piatti di cucina tradizionale di tutta la Campania. I vini rossi della penisola sorrentina provenienti dai vitigni Per’ePalummo, Aglianico Olivella e Piedirosso sono ampiamente riconosciuti come adatti a tutto il pasto e non solo a precise ricette.
Share.

Comments are closed.

Vai alla barra degli strumenti